Recensione AirVPN

Cominciamo la nostra recensione AirVPN con uno sguardo alle radici dell’azienda. AirVPN è stato avviato nel 2010 come progetto di un gruppo molto piccolo di attivisti / hacktivisti preoccupati per la libertà e la privacy online. È stato creato come servizio gratuito per aiutare gli attivisti in paesi che non rispettavano i diritti umani. Presto fu commercializzato sotto la direzione di Iridium. Nel 2012 è stato migrato verso una società dedicata, Air. Durante tutto questo periodo, la missione di AirVPN è rimasta la stessa; fornire gli strumenti e i servizi necessari per fornire un forte anonimato, proteggere la privacy online e preservare l’idea di neutralità della rete per tutti gli utenti di Internet.


Recensione AirVPN

Prezzi e offerte speciali

AirVPN commercializza la propria VPN in un unico pacchetto che chiamano Premium. Come fanno molti provider VPN, offrono sconti sul loro servizio VPN per piani a lungo termine. I loro termini iniziano con la prova di tre giorni che è principalmente per testare il servizio per vedere se soddisfa i tuoi standard. Costa 1 € o $ 1,11. Nota: gli equivalenti in dollari cambiano al variare del tasso di conversione.

I termini dell’abbonamento al servizio Premium di AirVPN includono quanto segue:

  • Un mese per 7 € o $ 7,77
  • Tre mesi per 15 € o $ 16,64 (risparmia il 28% sul prezzo mensile)
  • Sei mesi per 30 € o $ 33,29 (risparmia il 28% sul prezzo mensile)
  • Un anno per 54 € o $ 59,92 (risparmia il 35% sul prezzo mensile)

Ciò significa che puoi ottenere un anno del servizio AirVPN Premium da soli 4,5 € o $ 4,99 al mese.

Prezzi AirVPN

AirVPN accetta molte diverse opzioni di pagamento tra cui carte di credito, PayPal, Bitcoin e altre criptovalute (sotto l’immagine a destra) e persino buoni regalo. Le carte di credito che accettano sono Visa, Mastercard, American Express, JCB, Discover e molte altre (sotto l’immagine a sinistra). Il pagamento può essere effettuato in Euro, dollari USA o Bitcoin. Pagare con Bitcoin o altre criptovalute ti aiuterà a rimanere ancora più anonimo.

Opzioni di pagamento AirVPN

Periodo di prova senza rischi

AirVPN offre una garanzia di rimborso di 3 giorni sul proprio servizio VPN Premium. Ciò ti consentirà di utilizzare il servizio e vedere se soddisfa le tue esigenze. Se non sei soddisfatto del loro servizio per qualsiasi motivo, ti rimborseranno volentieri la quota di abbonamento entro i tre giorni dal pagamento originale. La procedura per richiedere un rimborso è la seguente:

  • Invia una richiesta di rimborso scritta all’indirizzo e-mail indicato nell’Informativa sulla privacy di AirVPN.
  • Non è necessario fornire un motivo.
  • La richiesta non deve essere effettuata più di tre giorni dopo il pagamento originale.
  • Non puoi aver usato più di cinque gigabyte di larghezza di banda totale.

Nessun rimborso verrà emesso dopo tre giorni dal pagamento dell’abbonamento originale.

Visita AirVPN

Posizioni di rete e server AirVPN

AirVPN ha sede in Italia e include server in oltre 30 città di 16 paesi in tre diversi continenti. Sebbene la maggior parte dei loro server sia in Europa, hanno anche server nelle Americhe e in Asia.

PaesiCittàProtocolsLog Policy
1630+OpenVPN TCP / UDPNessun registro

Di seguito è riportato uno schema dell’attuale distribuzione e capacità della rete AirVPN:

  • America  – Server 41; Capacità: 41000 Mbit / s
    • Canada – Server 27; Capacità: 27000 Mbit / s
      • Toronto – Server 22; Capacità: 22000 Mbit / s
      • Vancouver – Server 5; Capacità: 5000 Mbit / s
    • stati Uniti – Server 14; Capacità: 14000 Mbit / s
      • Atlanta, Georgia – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Chicago, Illinois – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
      • Fremont, California – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
      • Jacksonville, Florida – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Los Angeles, California – Server 3; Capacità: 3000 Mbit / s
      • Miami, Florida – Server 3; Capacità: 3000 Mbit / s
      • New York City, New York – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Pennsylvania – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
  • Asia – Server 3; Capacità: 3000 Mbit / s
    • Singapore – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Singapore – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
    • Hong Kong – Server 2; Capacità: 1100 Mbit / s
      • Hong Kong – Server 2; Capacità: 1100 Mbit / s
  • Europa  – Server 79; Capacità: 73600 Mbit / s
    • Repubblica Ceca – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Praga – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
    • Francia – Server 3; Capacità: 2100 Mbit / s
      • Parigi – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
      • Villeneuve d’Ascq – Server 1; Capacità: 100 Mbit / s
    • Germania – Server 7; Capacità: 7000 Mbit / s
      • Francoforte – Server 6; Capacità: 6000 Mbit / s
      • Monaco di Baviera – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
    • Lettonia – Server 4; Capacità: 400 Mbit / s
      • Riga – Server 4; Capacità: 400 Mbit / s
    • Lituania – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Siauliai – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
    • Olanda – Server 40; Capacità: 40000 Mbit / s
      • Alblasserdam – Server 39; Capacità: 39000 Mbit / s
      • Rotterdam – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
    • Portogallo – Server 1; Capacità: 100 Mbit / s
      • Lisbona – Server 1; Capacità: 100 Mbit / s
    • Romania – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
      • Bucarest – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
    • Spagna – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
      • Madrid – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Valencia – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
    • Svezia – Server 9; Capacità: 9000 Mbit / s
      • Uppsala – Server 9; Capacità: 9000 Mbit / s
    • Svizzera – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
      • Berna – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Zurigo – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
    • Regno Unito – Server 7; Capacità: 7000 Mbit / s
      • Londra – Server 2; Capacità: 2000 Mbit / s
      • Maidenhead – Server 1; Capacità: 1000 Mbit / s
      • Manchester – Server 4; Capacità: 4000 Mbit / s

Sebbene AirVPN potrebbe non avere il numero di server di alcuni provider VPN, essi hanno più posizioni di server negli Stati Uniti e server strategicamente posizionati in Asia ed Europa. Come puoi vedere, tutti tranne alcuni server AirVPN sono ad alta velocità (1000 Mbit / s). Questo, insieme a mantenere basso il carico del server, aiuta le prestazioni complessive della loro rete.

Visita AirVPN

Funzionalità di rete AirVPN

L’unico protocollo VPN supportato dalla loro rete è OpenVPN perché credono che PPTP sia troppo insicuro e L2TP / IPSec sia probabilmente compromesso. Questo non è un vero problema poiché la maggior parte delle piattaforme principali ora offre supporto per OpenVPN, quindi molto probabilmente non sarà un problema con la maggior parte degli utenti. AirVPN consente fino a cinque connessioni simultanee per un singolo account in modo da poter connettere contemporaneamente PC, telefono cellulare e un altro dispositivo. Oltre alla normale condivisione degli indirizzi IP presenti nella maggior parte dei servizi VPN, AirVPN utilizza anche un indirizzo IP di uscita diverso dall’indirizzo IP di ingresso su tutti i loro server VPN. Ciò offusca ulteriormente il tuo traffico quando esce dai loro server VPN. Alcune delle altre caratteristiche che separano AirVPN dai suoi concorrenti includono il routing DNS AirVPN, AirVPN over Tor e Tor over AirVPN, la selezione delle porte alternative, il port forwarding e l’incapsulamento di OpenVPN nei protocolli SSL e SSH. Ulteriori informazioni su queste funzionalità sono disponibili sul sito Web AirVPN.

DNS AirVPN e routing DNS

Ogni server VPN ha un server DNS per trovare direttamente informazioni sui server principali, sui domini di primo livello e sui server dei nomi autorevoli. I server DNS AirVPN sono neutrali, il che significa che non alterano la richiesta degli utenti (nessuna correzione di errore di battitura, ecc.). AirVPN non riconosce l’autorità VeriSign, Afilias e / o ICANN sui nomi di dominio a causa di quelli che vedono come sequestri illegali da parte delle autorità statunitensi senza un’adeguata panoramica giudiziaria. Pertanto, cerca di correggere questa ingiustizia non risolvendo questi nomi di dominio “sequestrati” all’indirizzo IP designato dalle autorità statunitensi, consentendo loro di risolvere i siti Web o gli indirizzi IP del server originale.

Server di routing DNS AirVPN

Il DNS AirVPN ha anche una funzione che consente al proprio DNS di aiutare gli utenti a bypassare le restrizioni geografiche per i servizi di streaming. Lo fa utilizzando un sistema di routing DNS di server interni per “raddoppiare” la connessione e aggirare queste restrizioni. Questi server ai quali non è possibile accedere tramite connessioni dirette sono mostrati nell’immagine sopra. Il routing DNS ti consentirà di accedere al tuo server locale e avere comunque accesso a questi servizi che possono fornire prestazioni migliori in molti casi. Altrimenti puoi comunque connetterti a un server VPN nel paese che ospita il servizio per accedervi.

AirVPN su Tor

AirVPN è uno dei pochi servizi che conosciamo che offre VPN su Tor, in cui ti colleghi prima alla rete Tor, quindi ad AirVPN. Questo tipo di connessione è disponibile solo quando si utilizza il client AirVPN, poiché il software comunica con Tor Control per rilevare e instradare correttamente gli indirizzi IP di protezione. Altrimenti si verifica un ciclo di connessione infinito perché la comunicazione tra Tor e il nodo di protezione (il primo nodo di ciascun circuito) ricadrà sulla VPN causando errori.

  • Innanzitutto è necessario installare il pacchetto del browser Tor dal sito Web AirVPN.
  • Impostato Tor come modalità di connessione in AirVPN -> Preferenze -> Scheda Protocolli, premere il tasto Test pulsante. (mostrato sotto)

AirVPN Over Tor

Connettersi in questo modo e pagare con un metodo più anonimo come Bitcoin correttamente miscelati ti permetterà di essere quasi completamente anonimo, poiché ciò significa che anche AirVPN non può sapere chi sei perché non vede il tuo vero indirizzo IP ma piuttosto quello dell’uscita Tor nodo. Inoltre, fornisce protezione contro un’uscita Tor compromessa poiché i dati vengono crittografati quando passano attraverso di essa. Il principale svantaggio di questa connessione è che può essere estremamente lento. Inoltre, la funzione di blocco della rete non è compatibile con questo tipo di connessione.

Tor Over AirVPN

Puoi anche connettere Tor su VPN collegandoti prima al server AirVPN ad eccezione delle applicazioni che usano Tor direttamente. Ciò significa che le applicazioni progettate per funzionare su Tor verranno eseguite su AirVPN su Tor e quelle che non utilizzano Tor verranno eseguite solo su AirVPN. Ciò significa che non sarai anonimo come AirVPN su Tor perché il server VPN vedrà il tuo vero indirizzo IP. Tuttavia, il tuo nodo di ingresso Tor non vedrà il tuo vero indirizzo IP, ma piuttosto l’indirizzo IP di uscita del server AirVPN a cui sei connesso. La connessione in questo modo non fornisce protezione contro un nodo di uscita Tor compromesso se si invia o si riceve traffico non crittografato dall’host finale a cui ci si connette.

Visita AirVPN

Porti alternativi e porta futura

A volte le VPN possono essere bloccate in luoghi come la Cina e l’Iran. AirVPN ti consente di contrastare tali misure eseguendo il traffico OpenVPN attraverso la porta TCP 443, che è la stessa porta utilizzata dal normale traffico SSL. Ciò rende il traffico OpenVPN simile al normale traffico SSL. Questo aiuta a nasconderlo dagli ispettori dei pacchetti e rende molto difficile il blocco. Puoi impostarlo nella scheda protocollo del client. È possibile accedervi facendo clic sul pulsante AirVPN (1) nel client e selezionando le preferenze (2) dall’elenco a discesa risultante come mostrato di seguito.

Preferenze AirVPN

Poiché SSL è lo standard di crittografia utilizzato da tutta Internet per proteggere i servizi Internet come le banche e altri, bloccare il traffico SSL equivale a interrompere Internet. Oltre alla porta TCP 443, AirVPN ti consentirà di scegliere una varietà di altre porte che non sono normalmente bloccate per aiutarti a eludere tale censura governativa. È possibile modificare facilmente queste impostazioni della porta nella scheda protocolli del software client come mostrato di seguito. Ulteriori informazioni sulle opzioni e le porte del protocollo sono disponibili facendo clic sul pulsante Guida nella scheda.

Protocolli e porte AirVPN

Per coloro che lo richiedono, AirVPN supporta anche il port forwarding. Il port forwarding remoto inoltra il traffico proveniente da Internet verso le porte del server AirVPN verso una porta locale specifica della macchina. Ciò ti consentirà di fornire un servizio dietro la VPN a cui hanno accesso gli utenti esterni a Internet. È possibile inoltrare fino a 20 porte aperte per le connessioni in entrata. Ciò può essere utile se si desidera eseguire un sito Web self-hosted, un server di gioco, un server Web, ecc. Da dietro la VPN. Queste porte possono essere inoltrate nell’area client del sito Web AirVPN.

Avvolgimento di OpenVPN in SSL e SSH

La Cina, l’Iran e altri governi più determinati possono eseguire ispezioni approfondite molto sofisticate. Alcuni come la Cina potrebbero non essere in grado di infrangere Internet in alcuni casi. Tali tattiche sono più comuni in Internet isolati come quello utilizzato nel Great Firewall of China che può isolare parti della sua Internet interna da Internet aperto se ne vede la necessità.

Tunneling AirVPN SSL / SSH

La risposta di AirVPN a questo è di consentire ai suoi abbonati di racchiudere i loro dati crittografati OpenVPN all’interno di un altro livello di crittografia. In particolare, ti consente di incapsularlo in SSL o SSH. Questo è configurato nella scheda protocollo del client nella sezione tunnel SSH / tunnel SSL. Sono disponibili più porte per il tunneling SSH e il tunneling SSL utilizza la porta 443 come mostrato nell’immagine sopra. Questo dovrebbe rendere il tuo traffico OpenVPN non rilevabile con qualsiasi metodo impiegato per rilevarlo. Il tunneling SSL o SSH dovrebbe essere più che sufficiente per proteggere i tuoi dati dal rilevamento da parte del Great Firewall della Cina e di altri. Dovresti usare queste garanzie extra solo se il tuo governo cerca di interrompere il tuo traffico OpenVPN poiché possono rallentare drasticamente le prestazioni di Internet.

Visita AirVPN

Privacy e sicurezza

AirVPN ha sede in Italia. Hanno un severo, Nessun registro politica sulla riservatezza. Non registrano alcuna connessione o dati di utilizzo dai loro utenti VPN. Conservano solo le informazioni necessarie per gestire il loro servizio e non vengono mai condivise con terze parti. La loro politica sulla privacy spiega come vengono gestiti tutti i dati come mostrato di seguito:

Sebbene i server Air possano essere situati in vari paesi dell’Unione Europea, tutti questi server e tutti i dati raccolti da tali server sono soggetti alla presente “Informativa sulla privacy e termini AirVPN” e sono conformi agli standard e ai requisiti stabiliti dalle Direttive 95/46 / CE (“Protezione dei dati”), 2002/58 / CE (“privacy sulle comunicazioni elettroniche”) e le migliori pratiche raccomandate dall’UE. 29 Gruppo di lavoro e GEPD (Garante europeo della protezione dei dati).

I server situati al di fuori dell’Unione Europea tratteranno i dati degli utenti con lo stesso (o più alto) livello di privacy e protezione dei dati, mai con un livello inferiore di privacy e protezione dei dati. AirVPN non utilizzerà né localizzerà server in paesi che dispongono di leggi che costringerebbero Air a violare le direttive dell’Unione Europea sopra menzionate. In ogni caso, in caso di conflitti giurisdizionali, Air non riconoscerà la competenza extra-UE e risponderà solo alle leggi dell’Unione Europea.

La dichiarazione di missione di AirVPN sottolinea ulteriormente il loro impegno per la privacy e l’anonimato, come illustrato di seguito, ad eccezione di:

Fornire strumenti tecnici volti a rafforzare ed esercitare il fondamentale diritto alla privacy (Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 12; CEDU art. 8)

Fornire un servizio in grado di fornire un forte livello di anonimato al fine di esercitare il diritto di rimanere anonimi (*), che è stato ampiamente riconosciuto come chiave per la libertà di parola

Preservare e rispettare la neutralità della rete e il principio end-to-end

Oltre a proteggere il tuo anonimato attraverso metodi di pagamento più anonimi, AirVPN ti consentirà di collegarti al loro servizio da Tor, il che renderà impossibile anche a loro conoscere il tuo vero indirizzo IP. Come ho spiegato in precedenza, il loro servizio supporta solo il protocollo UDP / TCP OpenVPN. Questo è generalmente considerato il protocollo VPN più sicuro se implementato correttamente.

Il protocollo AirVPN OpenVPN utilizza un codice AES 256 CBC, con un handshake RSA-4096, con autenticazione HMAC SHA-1. Implementa inoltre la segretezza diretta usando le chiavi Diffie-Hellman a 4096 bit che vengono aggiornate ogni 60 minuti per impostazione predefinita. Questo può essere modificato nel software client. Va notato che è stato raccomandato di sostituire SHA-1 in quanto potrebbe non essere più sicuro contro fonti ben finanziate (ad es. Governi). Di conseguenza, per coloro che utilizzano OpenVPN 2.3.3 o versioni successive AirVPN OpenVPN verrà impostato automaticamente su AES-256-GCM con HMAC-SHA384 per l’autenticazione.

Visita AirVPN

Test pratici

Prima di poter sottoscrivere un abbonamento a pagamento, è necessario innanzitutto registrarsi per un account. Tutto ciò che serve per registrarsi per un account, è un indirizzo e-mail e una password. AirVPN consiglia di utilizzare un indirizzo e-mail facilmente disponibile per renderlo più anonimo. Una volta che hai un account, puoi iscriverti a uno dei loro piani Premium. La quantità di informazioni che devi inserire quando ti iscrivi a un piano a pagamento dipende dal metodo di pagamento. Scegliere una criptovaluta come Bitcoin ti aiuterà a mantenere il tuo anonimato.

Completiamo la nostra recensione AirVPN con alcuni test sui loro software client Windows. Vorremmo iniziare dicendo che AirVPN ha avuto buone prestazioni nel nostro test di velocità VPN anche se si tratta di un servizio VPN relativamente piccolo. Hanno un client software per Windows, Mac OS X e Linux, che chiamano “Eddie”. Eddie, per il rispettivo sistema operativo può essere scaricato e installato dal loro sito Web nella scheda del menu Enter. Puoi accedervi anche usando uno dei link inclusi nella loro e-mail di benvenuto. Il client AirVPN è completamente open source e peer review.

Connessione da Windows

AirVPN ha un client personalizzato per Windows chiamato Eddie che ti permetterà di connetterti a qualsiasi server nella loro rete usando il protocollo OpenVPN. È possibile scaricare il client dal loro sito Web. Può essere eseguito su Windows XP, Vista, 7, 8, 8.1 e 10. All’installazione del client, verrà visualizzata la seguente schermata di panoramica principale. Dalla schermata seguente, possiamo vedere che il client AirVPN è pronto e al momento non siamo connessi a un server di rete VPN e i nostri dati sono a rischio. L’icona di blocco aperto indica che Blocco di rete non è attivo.

Panoramica di AirVPN

La schermata sopra mostra la schermata principale del client con la scheda Panoramica selezionata. Da qui è possibile accedere a quanto segue:

  1. Pulsante AirVPN: verrà visualizzato un elenco a discesa che include le preferenze del client che contiene le schede generali, i protocolli, il proxy, i percorsi e le schede avanzate.
  2. Scheda Panoramica: lo screenshot mostrato sopra.
  3. Scheda Server: consente di visualizzare le informazioni sui singoli server
  4. Scheda Paesi: consente di esaminare le informazioni sulla rete AirVPN per paese
  5. Scheda Velocità sessione: ti consentirà di monitorare la velocità di upload e download nel tempo
  6. Statistiche della sessione: contiene tutte le statistiche per la connessione VPN corrente
  7. Scheda Registri: per esaminare i registri delle connessioni e salvarli a fini diagnostici
  8. Pulsante di accesso e credenziali di accesso, oltre a ricordare
  9. Pulsante per connettersi al server consigliato: il server con il ping e il carico più bassi
  10. Pulsante per attivare la funzione di blocco della rete
    • Il suo scopo principale è prevenire le perdite IPv4 / IPv6 in qualsiasi circostanza, inclusa la disconnessione VPN imprevista
    • Network Lock si basa su rigide regole dei firewall
    • Ulteriori opzioni sono disponibili nel menu AirVPN -> Preferenze -> Avanzato – Blocco rete
    • Maggiori informazioni su questa funzione sono disponibili nella pagina FAQ del sito Web AirVPN

Selezione e modifica dei server

Quando si avvia per la prima volta il client AirVPN, è possibile connettersi al server consigliato o fare clic sulla scheda server e selezionare un server per sé, come mostrato nell’immagine seguente. La scheda Server fornisce le seguenti informazioni per i server selezionati:

  • Nome: icona che rappresenta il paese e il nome del server
  • Punteggio: una valutazione a stelle basata sul set di regole di punteggio (velocità o latenza)
  • Posizione – città, stato / provincia – paese
  • Latenza: la risposta ping più recente per il server
  • Carica: il carico corrente sul server in% del carico totale
  • Utenti: numero di utenti attualmente connessi al server

Come regola generale, dovresti prima scegliere il server con la latenza più bassa per la regione / il paese a cui vuoi connetterti e poi trovare quello con il carico% più piccolo. Il più delle volte questo ti collegherà al server più veloce per quella regione.

Informazioni sul server client AirVPN

Sul lato destro dell’immagine sopra si trovano le icone di azione per il server attualmente selezionato. Dall’alto verso il basso sono i seguenti:

  • Connettiti al server ora
  • Server whitelist: aggiungi il server alla whitelist, il client si connetterà solo ai server autorizzati
  • Server della lista nera – Aggiungi il server alla lista nera, il client non si connetterà mai ai server nella lista nera
  • Cancella i server selezionati dalla lista bianca o dalla lista nera
  • Aggiorna l’elenco dei server

La scheda Paesi contiene informazioni simili a quelle della scheda Server. Ti consentirà inoltre di inserire nella whitelist e nella blacklist tutti i server di un determinato paese. Di seguito viene mostrata un’immagine parziale. Nota, al momento siamo connessi al server Yildun negli Stati Uniti e il blocco della rete non è attivo.

Informazioni sul paese del client AirVPN

L’ultima scheda della pagina principale che vogliamo dare un’occhiata è la scheda Velocità. La scheda della velocità mostrata di seguito ti permetterà di esaminare le prestazioni della VPN nel tempo sia graficamente che numericamente. Mostra le velocità di upload e download della connessione in un intervallo di tempo specificato che è possibile selezionare.

Velocità client AirVPN

Ora che abbiamo esaminato le schede della pagina principale del client per il software Windows AirVPN, esaminiamo ora alcune delle preferenze che è possibile impostare per il client. Come precedentemente illustrato, è possibile accedervi facendo clic sul pulsante AirVPN (1) nel client e selezionando le preferenze (2) dall’elenco a discesa risultante, come mostrato di seguito.

Prima di esaminare la scheda delle preferenze, diamo un’occhiata ad alcune delle altre opzioni accessibili dal pulsante AirVPN. Questi includono i seguenti:

  • Stato del client: pronto per la connessione o al server connesso
  • Connettiti al server consigliato
  • Sito Web AirVPN: vai alla pagina iniziale del sito AirVPN

Devi essere registrato nel tuo account per poter fare quanto segue:

  • Guarda i tuoi dettagli e le statistiche nell’area client
  • Impostare le porte di inoltro nell’area client del sito Web
  • Esegui un test di velocità per il tuo server attualmente connesso

Puoi anche ridurre il client nel vassoio di Windows e uscire dal client VPN da qui (non mostrato).

Preferenze AirVPN

Ora che abbiamo esaminato le altre opzioni disponibili dal client AirVPN, diamo un’occhiata alle preferenze che possono essere impostate per esso. Nota, tutte queste schede dispongono di pulsanti per salvare o annullare qualsiasi modifica apportata ad esse. L’immagine seguente mostra uno screenshot della scheda delle impostazioni generali. Da questa scheda è possibile attivare o disattivare le seguenti impostazioni:

  • Connettersi a un server all’avvio del client
  • Attiva il blocco di rete all’avvio del client
  • Connetti all’ultimo server (altrimenti viene utilizzato il server consigliato)
  • Richiedi l’arresto del client

Impostazioni generali del client AirVPN

Inoltre, come mostrato sopra, le seguenti impostazioni solo di Windows possono essere attivate o disattivate:

  • Avvia il client all’avvio di Windows
  • Ridurre a icona il client nel vassoio dopo l’avvio
  • Visualizza le notifiche di sistema

Ora esamineremo le impostazioni più tecniche utilizzate per controllare la connessione del client AirVPN, a partire dalla scheda Protocolli. Abbiamo discusso le opzioni della scheda Protocolli e le impostazioni della porta nella sezione Funzionalità di rete AirVPN sopra. La scheda Proxy ti consentirà di eseguire un proxy HTTP o SOCKS e qualsiasi autenticazione tramite il client Windows. Le connessioni UDP, SSH e SSL non saranno disponibili durante l’utilizzo del proxy. Inoltre, se si utilizza Tor, il proxy deve essere configurato al suo interno. Questo è mostrato sotto. Il tipo può essere none, detect, HTTP o Socks.

Configurazione proxy AirVPN

La scheda route ti consentirà di creare regole di routing per un indirizzo IP, un intervallo di indirizzi IP o un intervallo di sottorete. Puoi scegliere se questi percorsi aggiunti verranno eseguiti all’interno del tunnel VPN o all’esterno di esso. Gli IP eseguiti al di fuori del tunnel VPN vengono sbloccati quando la funzione di blocco della rete è attiva. Le route non specificate devono essere eseguite all’interno della VPN quando la funzione di blocco della rete è attiva. Ciò consente di utilizzare in modo selettivo il blocco di rete come uno smart kill switch.

Facendo clic sulla scheda Avanzate verranno visualizzati controlli ancora più granulari per il cliente per coloro che hanno una maggiore conoscenza tecnica e desiderano un controllo ancora maggiore. L’immagine sotto mostra le schede che contiene. Queste schede includono funzionalità che possono essere apprezzate dall’utente avanzato, come il controllo completo del DNS, il controllo granulare della funzione di blocco della rete, le direttive OpenVPN e le direttive personalizzate, persino il controllo di eseguibili e script durante l’utilizzo del servizio AirVPN.

Impostazioni avanzate AirVPN

Per ulteriori informazioni sulle impostazioni in queste schede: Generale, DNS, Blocco rete, Registrazione, direttive OVPN ed Eventi, fare clic sul pulsante Guida nell’angolo in basso a destra della scheda Generale. Questo ti porterà a una FAQ di AirVPN che descrive come ciascuna di queste funzionalità è configurata e utilizzata. La scheda Blocco rete ha anche un proprio pulsante di aiuto che ti porterà a una FAQ per usarlo e configurarlo.

Come puoi vedere, il client AirVPN per Windows ha molte impostazioni diverse e potrebbe confondere quelli con meno conoscenze tecniche. Raccomandiamo che gli utenti generici e non esperti utilizzino principalmente le schede Panoramica, Server, Paese e Velocità nella pagina principale per aiutare a selezionare e modificare i server e la scheda Impostazioni generali nelle preferenze per configurare il comportamento di avvio del client. Ciò dovrebbe aiutare a semplificare l’uso del client e fornire buone prestazioni. In caso di problemi di connessione, esaminare le schede Statistiche e Registrazione per aiutare il personale di AirVPN a diagnosticare. Consigliamo agli utenti non tecnici di lasciare tutte le altre impostazioni client ai loro valori predefiniti per le migliori prestazioni. Un’eccezione a ciò è se è necessario accedere alla scheda Protocolli nelle preferenze per superare eventuali problemi di censura che si possono avere da governi o firewall localizzati.

Visita AirVPN

Connettiti con i client Mac OS X e Linux

AirVPN ha anche il software client “Eddie” per Mac OS X e Linux. Questi client funzionano in modo simile al software Windows, ad eccezione del fatto che utilizzano funzioni e caratteristiche dei rispettivi sistemi operativi per implementare il blocco della rete e altre funzionalità. Possono anche essere scaricati dal sito Web AirVPN. Entrambi usano anche una versione sicura del protocollo OpenVPN per la crittografia e l’autenticazione di rete. Il client Mac deve essere eseguito su Mac OS X Mavericks o versione successiva. Varie versioni di Linux sono supportate dal software AirVPN tra cui Debian, Ubuntu, openSUSE e Fedora.

Utilizzo del servizio AirVPN su dispositivi mobili

Sebbene non abbiano le proprie app per dispositivi iOS e Android, supportano le app OpenVPN da altre fonti per questi dispositivi mobili. Inoltre, hanno guide per installarli e configurarli per utilizzare il loro servizio sul sito Web AirVPN. Hanno un generatore di file per semplificare la generazione dei file ovp necessari per eseguire il loro servizio su dispositivi iOS e Android. Qui puoi trovare anche le guide per configurare il loro servizio con i software pfSense, DD-WRT, Asus-WRT e Tomato.

Test di velocità AirVPN

AirVPN ha fatto bene nei nostri test di velocità. La velocità del loro server a Jacksonville, FL era buona. Ha mostrato solo una riduzione di circa il 7% rispetto alla velocità del nostro ISP senza VPN. Tuttavia, le prestazioni di alcuni altri server nella loro rete non erano buone come quella di Jacksonville dalla mia posizione. Rendono facile vedere lo stato corrente di tutti i loro server nel loro client. Se le prestazioni di quella a cui ti connetti non sono quelle che desideri, prova a connetterti a un altro vicino ad esso con un tempo di ping basso e carica%. Questo dovrebbe darti le prestazioni che desideri.

Test di velocità AirVPN

Come puoi vedere, c’era una differenza del 7% nella velocità tra la connessione diretta al nostro ISP e la connessione a un server a Jacksonville FL. Le differenze tra i server che abbiamo testato variavano fino al 30% a seconda della distanza da noi. Si prevede una certa perdita della velocità di connessione, ma ne vale la pena per la sicurezza aggiuntiva fornita dall’alto livello di crittografia di AirVPN. Con una velocità di quasi 52 Mbps o addirittura 37 Mbps (ipotizzando una riduzione del 30% in più), dovresti essere soddisfatto delle prestazioni del servizio AirVPN. A causa delle incoerenze nelle velocità dell’ISP, le prestazioni potrebbero variare, quindi assicurati di testarlo tu stesso.

Recensione AirVPN: conclusione

AirVPN è stato nello spazio della privacy per circa 6 anni. Hanno una buona reputazione per il servizio che forniscono. Si impegnano per la neutralità della rete e la libertà di Internet attraverso l’anonimato. Il loro sito Web non è il più allegro nello spazio VPN ma è funzionale. La loro rete non è una delle più grandi ma hanno server posizionati strategicamente in tutto il mondo con sedi in 16 paesi diversi. La loro politica di non log, il modo trasparente in cui gestiscono le richieste di informazioni e il loro supporto per i pagamenti utilizzando le criptovalute come Bitcoin mostra che la privacy dei loro membri è molto importante per loro. Il loro servizio consente il traffico P2P su tutti i server e non discriminano alcun tipo di traffico Internet.

AirVPN supporta solo OpenVPN. Ritengono che sia l’unico protocollo VPN veramente sicuro perché gli altri sono deboli o sono stati eventualmente compromessi da agenzie come NSA e GCHQ. Hanno un software client personalizzato per Windows e Mac OS X e vari sistemi operativi Linux. Supportano le app di altri provider per dispositivi iOS e Android. Semplificano l’installazione e la configurazione del loro servizio su dispositivi mobili fornendo un generatore di file per i file VPN necessari per accedervi. Hanno anche guide di installazione dettagliate per aiutarti a configurare il loro servizio con alcuni router e altri software.

Cosa mi è piaciuto di più del servizio:

  • Software open source personalizzato per Windows, Mac OS X e Linux
  • Politica di non accesso
  • Smart kill switch con protezione contro le perdite IPv4 / IPv6 e WebRTC
  • Modi più anonimi per pagare come Bitcoin e altre criptovalute
  • Routing DNS e port forwarding per la censura geografica e sociale da parte di siti Web e governi
  • Possibilità di eseguire AirVPN su Tor e viceversa
  • Supporto P2P

Idee per migliorare il servizio:

  • Sviluppa app per iOS e Android
  • Un design del sito web più fresco per attirare più persone
  • Procedura di rimborso più semplice
  • Un linguaggio più generale per chi ha meno conoscenze tecniche nel proprio forum e nelle FAQ in quanto queste possono essere e hanno dimostrato di essere intimidatorie per alcuni utenti
  • Assistenza clienti più rapida poiché la maggior parte dei biglietti richiede circa un giorno e il supporto del forum può essere irregolare

Puoi utilizzare il servizio AirVPN per soddisfare le tue esigenze VPN senza preoccupazioni a causa del loro protocollo OpenVPN. Manterrà il tuo traffico sicuro e ti consentirà di superare la censura di siti Web sociali come Facebook e Twitter da parte di alcuni governi, oltre a superare i blocchi firewall locali. Dovrebbe essere adatto per la maggior parte delle esigenze di Internet. Offrono una garanzia di rimborso di 3 giorni. Metti alla prova il loro servizio per te stesso. Se sei soddisfatto delle sue prestazioni, puoi registrarti per un accesso illimitato con tre connessioni a soli 4,5 € o $ 4,99 al mese.

Visita AirVPN

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map