Recensione di VPNBook 2018

La nostra recensione su VPNBook ha trovato un servizio VPN gratuito che ci ricorda una VPN di vecchio stile. La loro sede è a Zurigo, in Svizzera. Il servizio non fornisce alcun software personalizzato da solo. Al contrario, dipende dal protocollo PPTP integrato fornito da molti sistemi operativi o dal software di progetto OpenVPN open source gratuito o da altre app che lo supportano. VPNBook fornisce semplicemente credenziali che ti consentono di accedere alla loro rete VPN di server ad alta velocità in diversi paesi. L’uso del loro servizio ti consentirà di superare la censura sponsorizzata dallo stato di siti di notizie e social media. Può anche aiutarti a sbloccare i contenuti dei servizi di streaming multimediali più diffusi come Hulu e Netfix negli Stati Uniti.


Recensione di VPNBook

VPNBook Servizio VPN gratuito

VPNBook è un servizio VPN completamente gratuito. Non esiste una versione a pagamento del servizio. Pertanto, la velocità e la larghezza di banda non sono limitate come in molte reti VPN gratuite. Il servizio è supportato attraverso pubblicità e donazioni. La password di rete viene cambiata ogni due settimane, quindi sarà necessario aggiornarla periodicamente per continuare a utilizzare il servizio. Secondo le loro FAQ, lo fanno per una migliore sicurezza del server e per garantire che il servizio gratuito sia utilizzato solo dagli utenti attivi. Inoltre, garantisce che i loro inserzionisti ottengano maggiore visibilità quando visiti il ​​sito Web VPNBook per ottenere la password più recente. Poiché tutto il software è di terze parti, gli utenti non sono esposti agli annunci quando utilizzano i loro server VPN.

Servizio proxy gratuito VPNBook

VPNBook ha anche un proxy web SSL gratuito a cui puoi accedere dal loro sito web. Per usarlo basta scegliere la posizione del server proxy e quindi inserire l’URL che si desidera aprire nella casella fornita. È possibile utilizzare il proxy basato su browser Internet VPNBook senza alcun software aggiuntivo. Ciò ti consentirà di nascondere il tuo indirizzo IP e sbloccare YouTube, Facebook o altri siti Web informativi utilizzando il traffico crittografato SSL per aggirare la censura del governo per un’esperienza Internet più libera e aperta.

Proxy Web SSL VPNBook

Servizio VPN IP dedicato

VPNBook monetizza una funzione del loro servizio VPN. Offrono un accesso al server IP VPN dedicato per utenti aziendali, commerciali e con esigenze elevate. Ogni utente ottiene la propria CPU dedicata, memoria e 500 GB + larghezza di banda dedicata al mese. Puoi connettere contemporaneamente fino a cinque dispositivi tra cui computer, telefoni cellulari, tablet e altri dispositivi supportati. VPNBook non registra nessuna delle attività del tuo server VPN dedicato.

Prezzi di VPNBook

VPNBook addebita $ 7,95 al mese per questo servizio con una garanzia di rimborso di 30 giorni. Puoi acquistarlo con la maggior parte delle principali carte di credito: Visa, MasterCard, American Express o Discover. Puoi anche pagare per questo servizio usando il tuo conto PayPal.

Questo servizio supporta P2P, VoIP e giochi online. Il servizio supporta anche porte OpenVPN personalizzabili (porte predefinite: UDP53 / TCP443). È possibile selezionare dalle seguenti posizioni del server VPN dedicato:

  • Canada;
  • stati Uniti (est) – P2P non consentito;
  • stati Uniti (ovest) – P2P non consentito;
  • Olanda – P2P non consentito.

Visita VPNBook

Rete server VPNBook Severer

La rete VPNBook è attualmente composta da sette server in cinque diversi paesi. Quattro di questi server VPN sono in Europa e gli altri tre in Nord America. Ognuno di questi ha il proprio hardware dedicato e sono ottimizzati per la velocità. La loro rete è anche composta da componenti di rete di distribuzione di contenuti IP (CDN) basati su cloud che consentono loro di instradare in modo intelligente tutto il traffico della rete Internet per fornire “massima velocità” ai propri utenti. Fornisce inoltre una posizione di fallback locale in caso di errore CDN.

Le posizioni del server sono le seguenti (designazioni del server tra parentesi):

Europa – Romania (Euro1 ed Euro2), Francia (FR), Germania (DE)
Nord America – Canada (CA), Stati Uniti (US1 e US2).

La loro rete supporta le connessioni attraverso i protocolli PPTP e OpenVPN. Solo i loro server Euro VPN che si trovano in Romania consentono il traffico P2P. Ciò è dovuto alle loro leggi Internet favorevoli. Ciò li rende anche ideali per aggirare la censura dell’ISP sponsorizzata dallo stato e godere di un’esperienza Internet meno restrittiva. Tutti gli altri server sono ottimizzati per la navigazione in rete e facilitano l’accesso ai siti Web geo-bloccati. Questi ti permetteranno di guardare la tua programmazione preferita su siti Web come Hulu e Netflix negli Stati Uniti e altri contenuti multimediali in streaming limitati.

VPNBook e il tuo Internet Sicurezza e privacy

Poiché si tratta di un servizio gratuito, non è necessario registrarsi per questo e quindi è possibile mantenere un certo livello di privacy su Internet poiché il servizio nasconde il proprio indirizzo IP proprio come altri servizi VPN. Questo livello di privacy dipende dalla fiducia che hai nel servizio VPNBook. VPNBook ha una delle politiche sulla privacy più piccole e dirette che abbiamo visto nel settore VPN. Eccolo nella sua interezza.

La nostra politica sulla privacy è semplice: rispettiamo la tua privacy. Non raccogliamo informazioni personali né archiviamo dati Internet di alcun utente. L’unica cosa che registriamo è l’indirizzo IP e l’ora in cui è stata stabilita la connessione. Registriamo le informazioni di connessione al fine di ridurre le attività offensive e mantenere questo servizio VPN gratuito online per tutti gli utenti legittimi. I registri delle connessioni vengono eliminati automaticamente ogni settimana.

L’utente (l’utente) è responsabile delle proprie azioni o danni causati dall’utilizzo del nostro servizio VPN gratuito. NON usare questa VPN per fare del male (le applicazioni p2p vanno bene). Se abusi del sistema, il tuo IP verrà bandito. Per segnalare un abuso, inviare un’e-mail a [email protected] Questo servizio VPN gratuito è solo per uso personale. Vi preghiamo di contattarci per le opzioni se avete bisogno del servizio VPN per uso aziendale o commerciale.

Guardando questa politica, ci sono alcune cose che vale la pena esaminare. Il primo è che VPNBook non memorizza le tue attività su Internet durante l’utilizzo del loro servizio. Tuttavia, registrano le informazioni di connessione che includono il tuo indirizzo IP e l’ora della connessione. Questi dati vengono conservati per una settimana e quindi eliminati. Questi dati potrebbero essere utilizzati per identificarti con le risorse adeguate.

Successivamente, sei responsabile per le tue azioni o danni causati durante l’utilizzo del loro servizio gratuito. Non usare il loro servizio per attività illegali “facendo del male”. VPNBook si trova in Svizzera, che è lassista riguardo alla regolamentazione del P2P per uso personale, quindi non considerano le applicazioni P2P off limits ma sono consentite solo sui server rumeni (Euro) per la massima privacy a causa del loro atteggiamento favorevole verso tale attività. Se abusi del loro sistema, verrai bandito.

Infine, va notato che VPNBook è stato accusato di aver consegnato i registri per l’accusa di alcuni membri del “gruppo hacktivista”, Anonimo nel 2013. Questa accusa è arrivata da alcuni dei suoi membri. Sebbene ciò non sia mai stato provato, ti avvertono dell’utilizzo del loro servizio per attività illegali e affermano che sarai responsabile delle tue azioni. Di conseguenza, dovresti prendere le loro parole su questo. Cercheranno di proteggere il loro servizio per utenti legittimi.

Inoltre, ricorda con molti servizi gratuiti, sei spesso il prodotto. Inoltre VPNBook non menziona il modo in cui gestisce i dati dei visitatori del loro sito Web, ma sono supportati dalla pubblicità attraverso di esso. Dovresti tenerne conto insieme al tuo scopo di utilizzare un servizio VPN prima di utilizzare VPNBook o qualsiasi altro servizio VPN gratuito.

Sicurezza VPNBook con il client Windows OpenVPN

Secondo un registro di una connessione a uno dei loro server VPN che utilizza il protocollo OpenVPN, il server negozia le seguenti cifrature di autenticazione, negoziazione delle chiavi e integrità dei dati tra la nostra macchina e il loro server durante l’handshake:

  • Canale di controllo – TLSv1.2, cifra TLSv1.2 ECDHE-RSA-AES256-GCM-SHA384, RSA a 1024 bit;
  • Canale dati in uscita – Cifra “AES-256-GCM” inizializzata con chiave a 256 bit;
  • Canale dati in entrata – Cifra “AES-256-GCM” inizializzata con chiave a 256 bit.

Esame di cifratura

Un esame di questo codice, ECDHE-RSA-AES256-GCM-SHA384, RSA a 1024 bit, ci consente di analizzare la sicurezza fornita. Le parti del codice sono le seguenti:

  • ECDHE – significa che utilizza lo scambio di chiavi Diffie-Hellman con curva ellittica con chiavi effimere che forniscono un perfetto segreto in avanti per la connessione derivando periodicamente nuove chiavi.
  • RSA – utilizza i certificati per l’autenticazione delle entità (dovrebbe usare almeno 2048 bit). I loro certificati utilizzano solo 1024 bit, che è considerato debole e potrebbe non essere più in grado di proteggersi da tutti gli attacchi Man-in-the-Middle (MitM). Dovrebbero rinnovare i loro certificati con una dimensione superiore a 2048 bit.
  • AES256 – è la crittografia simmetrica utilizzata per i messaggi riservati. Questo è considerato sicuro per il tuo traffico Internet in quanto è abbastanza buono per i documenti segreti del governo degli Stati Uniti.
  • GCM – utilizza la crittografia autenticata con dati associati (AEAD), che è una forma di crittografia che fornisce contemporaneamente riservatezza, integrità e garanzie di autenticità sui dati. Consente tasti più piccoli e prestazioni algoritmiche più veloci.
  • SHA384 – si riferisce all’hash utilizzato per derivare nuovi tasti usando una funzione pseudo-casuale (PRF).

Test di tenuta DNS VPNBook

Durante la connessione al servizio VPNBook non abbiamo riscontrato perdite di DNS, che sono comuni a molti servizi VPN gratuiti. Durante l’esecuzione di un test esteso è stato visualizzato un solo server mentre era collegato al loro servizio. Ciò ha senso poiché VPNBook utilizza il software OpenVPN open source e la capacità nativa del sistema operativo di connettersi tramite PPTP.

Test di tenuta DNS VPNBookNel complesso, VPNBook offre una buona sicurezza del traffico Internet sfruttando alcune delle più recenti cifre OpenVPN disponibili. Tuttavia, devono aggiornare i certificati del server al 2048. Le loro connessioni PPTP utilizzano AES-128-CBC che non sono così sicure ma forniscono un protocollo di connessione alternativo se non è possibile utilizzare OpenVPN. Aumenta anche la gamma di dispositivi che è possibile utilizzare per connettersi al loro servizio.

Visita VPNBook

Supporto VPNBook

Il supporto VPNBook è principalmente attraverso guide di installazione sul loro sito Web per vari sistemi operativi che utilizzano i protocolli OpenVPN e PPTP.

Guide di configurazione manuale di VPNBookPuoi anche inviare loro un messaggio tramite il modulo di contatto sul loro sito Web, anche se non dicono nulla sulla risposta. Come molti siti gratuiti, il loro supporto è molto limitato.

Modulo di contatto VPNBook

Test pratici su VPNBook

I server VPNBook supportano connessioni da dispositivi Windows XP, Windows 7, Windows 10, Linux, iOS e Android. Puoi collegarli usando il protocollo OpenVPN per la massima sicurezza. Consentono inoltre di connettersi con PPTP che è meno sicuro. Ciò ti consente di utilizzare il loro servizio sia a casa che in viaggio. Poiché VPNBook non fornisce il proprio software, abbiamo condotto il nostro test utilizzando i client OpenVPN per Windows e Android.

VPNBook per Windows

Prima di poter utilizzare i server VPNBook, è necessario scaricare e installare il software OpenVPN gratuito. Se vuoi saperne di più su questo software, puoi leggere il nostro completo recensione di OpenVPN. Il client Windows può essere scaricato da OpenVPN sito web.

Download del client Windows OpenVPNFare clic sul collegamento accanto all’installazione per la versione di Windows per trasferire il software di installazione sul computer. Una volta che lo hai sul tuo computer, dovrai eseguirlo come amministratore e consentirgli le autorizzazioni necessarie per completare il processo di installazione. Fare clic sul collegamento OpenVPN per aprire il client. Questo dovrebbe essere fatto anche come amministratore. Una volta eseguito, il software si ridurrà a un’icona nella barra delle applicazioni di Windows.

Icona della barra delle applicazioni di OpenVPNFacendo clic con il tasto destro su questa icona si aprirà un menu secondario in cui è possibile selezionare le impostazioni per configurare il funzionamento del software.

Impostazioni client Windows OpenVPN

Esistono quattro schede per il controllo di queste impostazioni e la visualizzazione delle informazioni. Le prime due schede sono le impostazioni “Generale” e “Proxy”.

Le impostazioni generali sono suddivise nelle seguenti sezioni:

  • Interfaccia utente – consente di scegliere la lingua utilizzata dall’interfaccia della GUI. Le scelte includono spagnolo, francese, inglese, russo, cinese e altri.
  • Avviare – consente di aprire il client all’avvio di Windows.
  • Preferenze – consente di controllare la modalità di memorizzazione delle informazioni e la visualizzazione degli avvisi.
    • Aggiungi al registro: consente di aggiungere nuove connessioni nel registro anziché sovrascrivere quelle già presenti.
    • Mostra finestra script: consente di modificare qualsiasi script in esecuzione (file di testo).
    • Connessione silenziosa: controlla le informazioni sulla connessione visualizzate.
    • Mostra fumetto: consente di determinare quando o se vengono visualizzati gli avvisi di connessione. Puoi scegliere solo sulla connessione, quando ti connetti o riconnetti o mai.

Impostazioni generali e proxy della GUI di OpenvPNLa scheda proxy ti consente solo di scegliere il modo in cui il software tratta i proxy. Ti consente di utilizzare il file di configurazione OpenVPN o il proxy di sistema se ne è stato impostato uno. Inoltre, puoi impostare manualmente un proxy HTTP o Socks inserendo il suo indirizzo e numero di porta. Ai fini dell’utilizzo della rete VPNBook, ti ​​consigliamo di lasciare questo set per utilizzare il file di configurazione. Le ultime due schede sono le impostazioni “Avanzate” e “Informazioni”.

La scheda avanzata consente di determinare dove il client cerca i file di configurazione di OpenVPN e memorizza i registri delle connessioni. È inoltre possibile impostare i timeout della connessione in secondi. La maggior parte degli utenti accetterà solo i valori predefiniti per questi. L’ultima impostazione consente al software di funzionare in modalità solo servizio.

Schede OpenVPN Advanced e About SettingsLa scheda Informazioni mostra l’ultima versione di OpenVPN e le informazioni sul copyright. Spiega anche come il software OpenVPN è destinato a funzionare per fornire sicurezza Internet a tutti.

Connessione alla rete VPNBook con OpenVPN

Prima di poter utilizzare il client OpenVPN per connettersi alla rete VPNBook, è necessario scaricare i file di configurazione sul PC. Basta fare clic sul collegamento del profilo per il server che si desidera utilizzare. Questo trasferirà il suo file compresso nella directory di download.

Download dei profili del server di rete VPNBook

Dopo aver trasferito tutti i server desiderati, sarà necessario estrarre i file di configurazione (.ovpn) nella loro directory corretta. Fare clic con il tasto destro sul file che si desidera decomprimere e quindi selezionare “Estrai tutto”.

Estrazione dei file di configurazione di VPNBookQuesto aprirà una finestra che ti permetterà di cercare il percorso in cui vuoi copiare questi file estratti. I file OpenVPN vengono sempre estratti nella directory creata durante l’installazione del software client OpenVPN.

Percorso del sistema di configurazione OpenVPNDopo aver scelto il percorso corretto, fare clic su “Estrai” per terminare la decompressione dei profili OpenVPN del server. Il percorso dovrebbe essere simile a questo.

Percorso di estrazione file OPVNOgni bundle di server VPNBook include quattro profili: UDP 53, UDP 25000, TCP 80 e TCP 443. Questi file includono script per connessioni server e certificati di autenticazione VPNBook.

Profili server VPNBook US1Ripeti questa procedura per ogni server VPNBook a cui desideri accedere.

Utilizzo della rete VPNBook

Una volta installati questi file nella directory di configurazione di OpenVPN, verranno visualizzati nel menu client. È possibile accedere a questo menu facendo clic con il tasto destro sull’icona di sistema. Per stabilire una connessione alla rete VPNBook, scegli un server e fai clic su “Connetti”. È così facile.

Connessione alla rete VPNBook

Quando effettui la prima connessione a un server VPNBook, dovrai inserire il nome utente e la password di rete per autenticare la connessione. Dopo aver inserito questi e attivare “Salva password”, la connessione verrà completata. Dovrai comunque aggiornare periodicamente questa password perché VPNBook la modifica ogni settimana o due. Puoi ottenere la password aggiornata dal loro sito Web, account Twitter o pagina Facebook.

Accesso a VPNBookA seconda delle impostazioni del client, verrà visualizzato un breve avviso in caso di connessione riuscita.

Esempio di avviso di connessione VPNBookPuoi anche controllare lo stato della connessione di rete VPNBook corrente passando il mouse sull’icona OpenVPN nella barra delle applicazioni.

Stato della connessione VPNBookSi noti inoltre che la schermata delle icone è verde anziché scura. Questo rende facile vedere che sei protetto dalla rete VPNBook. Si noti inoltre che il server us2 ha un controllo da esso. Ciò significa che attualmente siamo connessi ad esso. Disconnettersi è facile quanto collegarsi. Basta scegliere “Disconnect” dal sottomenu. Si noti inoltre che “Connetti” è disattivato, quindi è necessario abbandonare il server corrente prima di poterne scegliere uno nuovo.

Disconnessione dalla rete VPNBookOltre a connettersi e disconnettersi, il menu OpenVPN consente anche di effettuare le seguenti operazioni:

  • Reconnect – per ottenere un nuovo indirizzo IP virtuale.
  • Mostra stato – visualizza una finestra con ulteriori dati di upload e download.
  • Vista del registro – consente di visualizzare i log VPN per esaminare e risolvere i problemi di connessione.
  • Modifica config – ti permetterà di esaminare gli script di connessione. Non è necessario eseguire questa operazione quando si utilizzano file di configurazione di terze parti poiché ciò potrebbe causare errori di connessione.
  • Cancella le password salvate – aumentare la sicurezza sui dispositivi condivisi.
  • Importa file – consente di trasferire i file di configurazione e di script da altre fonti.
  • impostazioni – ti consente di visualizzare, modificare e salvare le impostazioni del client come abbiamo visto sopra.
  • Uscita – chiude il client OpenVPN. Ti avvertirà se sei attualmente connesso a un server VPNBook.

I server VPNBook possono facilmente utilizzare il client Windows OpenVPN per proteggere il tuo traffico Internet. Fornisce funzionalità VPN di base. Il servizio VPNBook richiede un po ‘di lavoro extra sebbene l’installazione separata dei profili del server. Questo richiede una certa conoscenza tecnica di file e directory. Tuttavia, una volta che ci si è occupati di questo, la connessione da e verso la rete richiede solo pochi clic. Il servizio non ha funzionalità avanzate come un kill switch.

Utilizzo di VPNBook con l’app Android OpenVPN Connect

Prima di poterti connettere al server VPNBook sul tuo dispositivo Android, devi prima scaricare ed estrarre i suoi file di configurazione. A tale scopo, è necessario scaricare il collegamento del bundle del server accanto a quello che si desidera utilizzare. Una volta scaricato questo file zippato, devi estrarre i profili del server che contiene in un’altra cartella. È necessario farlo per ogni server che si desidera utilizzare.

Download ed estrazione di file di configurazione OpenVPNDopo aver scaricato ed estratto i file del profilo del server (.opvn), è necessario installare il client Android OpenVPN Connect. Una volta installato, tocca la sua icona per aprirlo. La schermata di apertura ti consentirà di utilizzare l’app con OpenVPN Tunnel privato servizio, un server VPN privato o importa un profilo da un servizio come VPNBook.

Toccando quest’ultima opzione potrai utilizzare il file di configurazione .ovpn che hai estratto in precedenza per creare un nuovo profilo VPN a cui connetterti. Toccare OVPN e quindi selezionare la cartella che contiene il profilo del server a cui si desidera connettersi. Verrà visualizzato un segno di spunta accanto alla configurazione scelta.

Installazione di OpenVPN Connect e importazione dei profili del serverUna volta toccato “Importa” verrà mostrata la schermata di autenticazione. Il “Titolo” verrà automaticamente compilato per te usando il tuo profilo scelto. Dovrai fornire il “Nome utente” e la “Password” per completare il processo di autenticazione. Successivamente, tocca “Aggiungi” per terminare la creazione del profilo.

Toccando l’icona del menu (tre linee orizzontali) nella schermata dei profili sarà possibile creare altri profili. Selezionare “Importa profilo” e seguire la procedura sopra descritta per ciascuna configurazione che si desidera creare. Toccando l’icona della pagina nella parte superiore di questa schermata si aprirà il registro delle connessioni VPN che ti permetterà di esaminare il file o condividerlo con il personale di supporto.

Profili OPPN VPNBook

Apri il menu dell’app Android Android

Prima di vedere il servizio VPNBook in azione, esaminiamo innanzitutto il menu Client. Questo menu ha sei elementi. Sono i seguenti:

  • Proxy – visualizza tutti i proxy che sono stati impostati.
  • Importa profilo – aprirà il processo di creazione del profilo in modo da poter creare nuovi profili di connessione OpenVPN.
  • Aiuto – apre le FAQ di OpenVPN Connect sul sito Web di OpenVPN Inc..
  • impostazioni – consente di salvare alcune opzioni di configurazione che determinano il funzionamento dell’app.
    • La prima schermata delle impostazioni mostra gli interruttori per conservare l’utilizzo della batteria mettendo in pausa la VPN quando lo schermo è vuoto, riconnettersi al riavvio del dispositivo e bloccare Internet quando la VPN è in pausa.
    • Successivamente puoi scegliere il protocollo VPN tra adattivo (usa il protocollo del profilo), TCP e UDP. Puoi anche impostare le tue preferenze IPv6.
    • Le prossime due sezioni consentono di scegliere il timeout della connessione e se si desidera utilizzare la compressione dei dati.

Apri il menu Connetti VPN

  • Impostazioni (continua)
    • Le prossime impostazioni consentono al servizio di funzionare con server legacy. Questi includono l’uso abilitato dell’algoritmo AES CBC, l’uso di algoritmi non sicuri e la versione TLS minima. Dovresti lasciarli sui valori predefiniti a meno che non noti un problema.
    • Le ultime impostazioni dell’app ti consentono di utilizzare Google DNS come fallback, controllare la minimizzazione dei collegamenti e determinare se desideri visualizzare le notifiche del sistema VPN.
  • statistica – mostra alcune informazioni di upload e download.

Menu OpenVPN Connect (seguito)L’ultima voce di menu, “Home”, ti riporta alla schermata di apertura OpenVPN Connect che abbiamo visto quando abbiamo aperto l’app per la prima volta.

Connessione a un server VPNBook

Basta attivare uno dei profili creati in precedenza per connettersi a quel server VPNBook con il protocollo e la porta scelti. Quando si effettua la prima connessione del profilo VPNBook OpenVPN, è necessario consentirgli di stabilire il tunnel VPN.

Dopo aver effettuato la connessione a un profilo, è possibile scorrere verso l’alto per visualizzare le statistiche di connessione e un grafico in tempo reale dell’utilizzo della larghezza di banda. Puoi anche vedere il tuo nuovo indirizzo IP virtuale. Per disconnettersi dalla rete VPNBook, disattivare la connessione. Verrà visualizzato un avviso per consentirti di verificare che questa è la tua intenzione. Toccare “OK” per terminare la disconnessione.

Connessione al servizio VPNBookDevi sapere come funziona la struttura dei file sul tuo dispositivo Android per impostare correttamente i file di configurazione .ovpn. Successivamente, la connessione a un server VPNBook è semplice. Basta toccare il profilo che si desidera utilizzare per attivarlo. Toccalo di nuovo per disattivarlo e disconnetterti dal tuo attuale server di rete VPNBook.

Connessione a un server VPNBook tramite PPTP

È necessario impostare manualmente una connessione VPN PPTP sul dispositivo che si desidera utilizzare con la rete VPNBook. Quando crei questa connessione VPN dovrai inserire il nome del server (us2.vpnbook.com) da utilizzare per il tuo traffico Internet. Sarà inoltre necessario inserire le credenziali di autenticazione (nome utente e password) per la connessione. Puoi trovare queste informazioni nella scheda Connessione PPTP sul sito Web VPNBook.

Dati di connessione al protocollo PPTP VPNBookHanno guide per la creazione manuale di connessioni VPN ai server VPNBook per dispositivi Windows, iOS e Android sul loro sito Web. Dovrai aggiornare periodicamente la password di autenticazione. VPNBook cambia la password ogni settimana o due per motivi di sicurezza e per garantire che il loro servizio gratuito sia utilizzato solo da utenti attivi.

Test di velocità VPNBook

Il servizio VPNBook utilizza il protocollo OpenVPN con crittografia a 256 bit. Il VPNBook ha avuto prestazioni decenti durante il nostro test di velocità. Come la maggior parte dei servizi, la perdita di velocità su Internet è dovuta alla sovraccarico di crittografia derivante dall’utilizzo del servizio. La loro velocità era ragionevole per un servizio gratuito e variava in larga misura con l’aumentare delle distanze.

Test di velocità VPNBookDall’illustrazione si può vedere che la loro era solo una piccola perdita di velocità quando si accedeva a un server a Leesburg, in Virginia. La connessione alla rete VPNBook ha ridotto la nostra velocità da 50,70 Mbps a 44,70 Mbps. Questo è un calo delle prestazioni di circa il 12% sul server Virginia.

Tuttavia, c’è stata una grande variabilità nel nostro test di velocità all’aumentare della distanza del ping. Questi cali di prestazione sono stati fino all’80% su alcuni server VPNbook. Ciò ha ridotto la nostra velocità a circa 10 Mbps in alcune località. Ciò è probabilmente dovuto alla maggiore distanza e al sovraffollamento del server durante i periodi di traffico intenso. Siamo stati in grado di guardare Netflix utilizzando il servizio senza un notevole buffering. Tuttavia, i risultati possono variare in base alla velocità ISP iniziale.

conclusioni

La rete VPNBook è molto piccola. Hanno sede a Zurigo, Svizzera. Ha solo sette sedi in cinque paesi. Quattro si trovano in Europa e gli altri tre in Nord America. Ha due server negli Stati Uniti per aiutare il sovraffollamento di coloro che desiderano guardare contenuti con restrizioni geografiche. Consentono il contenuto P2P solo sui loro due server Euro che si trovano in Romania. Hanno anche server in Canada, Francia e Germania. Il servizio VPNBook consente le connessioni tramite i protocolli OpenVPN o PPTP.

VPNBook ha software client proprio, quindi è necessario utilizzare un software OpenVPN di terze parti compatibile per effettuare le connessioni. Inoltre, devi installare i profili di configurazione VPNBook OpenVPN sul tuo computer per poterti connettere ai loro server VPN. Le connessioni OpenVPN proteggono il tuo traffico Internet con la crittografia AES a 256 bit. Pertanto, è necessario utilizzare il protocollo OpenVPN quando ci si connette ai loro server VPN.

In alternativa, puoi impostare manualmente una connessione VPN utilizzando PPTP sul tuo dispositivo. Il sito Web VPNBook ha guide visive per aiutarti a crearli utilizzando Windows, iOS e Android. Le connessioni PPTP sono protette mediante la crittografia dei dati AES a 128 bit. Questo non è sicuro come OpenVPN ma aumenta la varietà di dispositivi che è possibile utilizzare con il loro servizio.

Cosa ci è piaciuto del servizio:

  • Non mantengono i registri delle attività VPN.
  • Hanno velocità decenti per una VPN gratuita.
  • P2P consentito sui server Euro rumeni.
  • Sblocca alcuni contenuti multimediali in streaming.
  • Il servizio offre una buona sicurezza per le connessioni OpenVPN.

Idee per migliorare il servizio:

  • Dovrebbero aggiornare i certificati a 2048 bit.
  • Il servizio deve aggiungere più server e posizioni.
  • VPNBook potrebbe sviluppare il proprio client per facilità d’uso.

Il servizio VPNBook è gratuito per uso individuale. È supportato da annunci e donazioni. Le velocità sono buone per una VPN gratuita. Offrono IP dedicati a $ 7,95 al mese per uso personale commerciale e molto richiesto.

Visita VPNBook

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map